Igiene intima: in estate richiede maggiori attenzioni

Arriva l’estate, il sole, il caldo, l’umido, l’afa e la necessità di essere sempre fresche e protette anche e di più nelle parti intime.

È proprio nel periodo estivo che le donne possono essere più soggette ad irritazioni e infezioni: sempre in movimento e impegnate fuori casa tutto il giorno anche in vacanza, al mare, in montagna o in città, hanno bisogno di “sentirsi a proprio agio” in ogni situazione. Anche la sabbia, l’acqua di mare, il costume umido, le lunghe camminate in montagna sotto il sole, il calore e l’umidità possono procurare fastidi, arrossamenti, sensazioni sgradevoli e irritare le parti più delicate del corpo femminile.

I ginecologi dell’Associazione degli Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI), che nel mese di maggio hanno incontrato le giovani donne italiane nelle università di Milano, Bologna, Roma e Napoli, nell’ambito del progetto educazionale di Infasil per Te-Sportello Attivo, offrono a tutte noi dieci utili suggerimenti per salvaguardare la nostra salute anche nella stagione più calda dell’anno.

Biancheria di cotone

con il caldo è bene preferire la biancheria di cotone al 100 per cento, prediligendo ii colore bianco, per garantire maggior protezione e freschezza.

Costume da bagno

In spiaggia non bisogna restare a lungo sul bagnasciuga con il costume bagnato, che può causare un’alterazione delle difese naturali ed esporre a un maggior rischio di irritazioni.

L’acqua dolce

Dopo ogni bagno in mare, è consigliabile risciacquarsi subito con acqua dolce, in modo da evitare irritazioni causate dalla salsedine.

La sabbia

Non sedersi direttamente sulla sabbia è importante per evitare la trasmissione e la crescita di germi nocivi. È bene evitare anche di sedersi sui bordi delle piscine o sulle panche di spogliatoi e assi di toilette.

Assorbenti

In estate utilizziamo di più l’assorbente interno perché dà più comfort ed è invisibile. Ricordiamoci però di cambiarlo spesso (mai superare le 6-8 ore). Sarebbe necessario alternare gli assorbenti esterni agli interni per un adeguato comfort intimo.

Igiene intima

E’ bene non lavarsi più di tre volte al giorno, tranne in caso di mestruazioni o di intensa attività sportiva. Una frequenza maggiore può contribuire ad alterare i naturali meccanismi di difesa. Ricordiamoci anche utilizzare sempre asciugamani personali per una corretta e sicura igiene intima.

Usare i detergenti adeguati

Quando ci facciamo la doccia, è bene usare sempre il detergente intimo, almeno mattina e sera, e non il bagnoschiuma, che in alcuni casi può essere più aggressivo per le mucose.

Attività sportiva e igiene intima

Spesso in estate si pratica più sport. L’igiene intima deve essere allora curata con particolare attenzione, preferendo detergenti specifici clinicamente testati, che garantiscano freschezza.

Detergenti delicati con un pH acido

L’igiene intima femminile è fondamentale e merita particolare attenzione e cura, soprattutto in estate. La pulizia deve essere effettuata con detergenti delicati e ben tollerati dalla mucosa. Il detergente ideale è quello liquido con dosatore perché è più pratico, con un pH leggermente acido e testato clinicamente. Il pH acido è indispensabile per le donne in età fertile, ma un pH più neutro è indicato per quelle in menopausa, post-menopausa e per le bambine.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *