Cosmofarma, in fiera a Bologna anche aggregazioni e contoterzismo

L’approvazione della legge 124/2017 sulla concorrenza, che ha aperto il retail farmaceutico all’ingresso dei capitali, produrrà  necessariamente un cambio di scenario, con l’ingresso nel mercato delle farmacie di nuovi player come fondi di investimento,  imprenditori locali e internazionali, ai quali vanno sicuramente aggiunti – per il loro ruolo cruciale – i grandi operatori della Intermedia, che sviluppano servizi innovativi di business e nuovi format aggregativi.

Sulla base di queste premesse, l’edizione 2018 di Cosmofarma, che si terrà a Bologna il 20 e 21 aprile prossimi, dedicherà una nuova sezione espositiva a queste nuove realtà, riservando un intero padiglione (il n. 32)  alle aggregazioni.

Nell’ottica dell’ampliamento a monte della filiera produttiva nei settori della dermocosmesi, della nutraceutica e dei dispositivi medici, nello stesso padiglione si  darà spazio anche a un’area il cui core business è la produzione contoterzi.

Una nuova “offerta” espositiva, dunque, quella delle aggregazioni e del contoterzismo, che rappresenta un passo importante per la manifestazione che amplia ulteriormente la sua offerta ad aziende e visitatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *